Non fumare 1

Il fumo di sigaretta contiene oltre 7.000 sostanze distribuite tra parte gassosa, sospensione corpuscolata e condensato. Almeno 70 di queste sono cancerogene. Il fumo di tabacco è la prima causa di morte per cancro. Molti dei tumori più frequenti sono causati dal fumo (es. polmone, cavo orale, faringe, laringe ed esofago). Il fumo – attivo o passivo – determina inoltre l’insorgenza di: broncopneumopatie croniche ostruttive (BPCO) e altre patologie polmonari croniche; gravi malattie del cuore e delle arterie (infarto, ictus, ipertensione arteriosa, ecc.); maggiori rischi di impotenza sessuale per l’uomo e riduzione della fertilità in entrambi i sessi; anomalie nel decorso della gravidanza e dello sviluppo fetale; invecchiamento precoce della pelle, gengiviti, macchie sui denti, alito cattivo, rughe profonde sul viso, tono muscolare decadente. Un elenco, questo, che dovrebbe aiutare a prendere coscienza dei rischi che corriamo e a spingerci ad agire!

Per aiuti e consigli è sufficiente contattare la quit-line SOS LILT telefonando al numero verde 800998877, dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 15.00.

I BENEFICI DELLO SMETTERE DI FUMARE
I benefici per la salute si ottengono a qualsiasi età si smetta di fumare.

Dopo 30 minuti:

i battiti cardiaci e la temperatura delle mani e dei piedi si normalizzano

Dopo 8 ore:

aumenta la concentrazione di ossigeno nel sangue

Dopo 12 ore:

migliora il respiro

Dopo 1 giorno:

il monossido di carbonio nei polmoni cala drasticamente e migliora la circolazione

Dopo 1 settimana:

inizia a diminuire il rischio di un attacco cardiaco; bevendo acqua la nicotina viene eliminata dal corpo; migliorano gusto, olfatto e alito, capelli e denti

Dopo 1 mese:

il polmone recupera fino al 30% in più della funzione respiratoria, con il conseguente aumento dell’energia fisica

Dopo 3-6 mesi:

diminuisce la tosse cronica; anche il peso tende a normalizzarsi

Dopo 1 anno:

il rischio di infarto è dimezzato e si riduce anche il rischio di sviluppare un tumore

Dopo 5 anni:

il rischio di tumore al polmone si riduce del 50% e quello di ictus è pari a quello di un non fumatore

Dopo 10 anni:

il rischio di tumore si riduce ai valori minimi di probabilità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: