Diritti del malato

LILT e il diritto alla salute

Raccolta degli articoli di giurisprudenza della rubrica “UBI SOCIETAS, IBI IUS“, a cura del Servizio S.O.S. LILT. Nella Costituzione Italiana la tutela della salute si prefigura come diritto fondamentale dell’uomo nonché interesse della collettività. È l’unico tra i diritti inviolabili (art. 2) previsti dalla Costituzione ad essere definito come ‹‹diritto fondamentale dell’individuo›› (art. 32), dal momento che esso rappresenta il presupposto per il godimento di tutti gli altri diritti inviolabili che la Costituzione stessa prevede.


Aver cura di sè

“Aver cura di sé” è una pubblicazione elaborata con l’intento di aiutare i malati, in maniera semplice e accessibile a tutti, a conoscere i propri diritti e orientarsi fra i perorsi della burocrazia. Utilizzare al meglio le risorse disponibili, evitare le perdite di tempo lamentate dai pazienti per accedere alle tutele previste per loro, agevolare al tempo stesso anche il lavoro delle strutture sanitarie, è l’opportunità che si vuole offrire con questa pubblicazione.


Manifesto per i diritti del malato oncologico

La LILT in collaborazione con Adapt – Fondazione Marco Biagi e Europa Donna si e fatta promotrice del Manifesto per i diritti del malato oncologico il cui principale obiettivo e ampliare le tutele del lavoratore affetto da malattia oncologica. In Italia infatti sono molti coloro che convivono con il cancro. E’ quindi fondamentale promuovere la tutela medico-psicologica-legale dell’ammalato, e contemporaneamente sensibilizzare i datori di lavoro e la stessa comunità secondo il principio di uguaglianza e di salvaguardia del diritto fondamentale alla salute come previsto dalla nostra Costituzione (artt. 1, 3, 4, 32 e 38).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: